banner
Centro notizie
Superbe capacità tecniche nel loro lavoro.

Le nuove regole per eliminare gli apparecchi a gas alimentano entusiasmo e ansia nella Penisola

Jun 13, 2023

Quando Palo Alto e Menlo Park hanno avviato i rispettivi sforzi per svezzare i residenti dagli apparecchi a gas naturale e promuovere l’elettrificazione, entrambe le città hanno considerato il passaggio come una proposta preziosa ma rischiosa.

In ogni caso, i funzionari della città vedono l’elettrificazione come un passo fondamentale nel loro percorso verso la sostenibilità. Entrambi hanno adottato norme che richiedono nuovi sviluppi per includere scaldacqua e scaldabagni completamente elettrici. Allo stesso tempo, entrambi hanno deciso di non obbligare i residenti a passare dal gas all’elettricità, citando gli alti costi di sostituzione delle apparecchiature e una rete elettrica inaffidabile.

Questi rischi hanno assunto un nuovo senso di urgenza per la regione la scorsa settimana, quando il distretto di gestione della qualità dell’aria della Bay Area ha adottato nuove normative che renderanno la regione la prima nella nazione a vietare la vendita e l’installazione di nuovi apparecchi a gas. Dopo un dibattito che ha visto centinaia di commenti scritti e orali, il consiglio di amministrazione del distretto ha votato 20-0, con un'astensione, per modificare i suoi regolamenti in modo che gli apparecchi alimentati a gas vengano gradualmente eliminati nelle giurisdizioni del distretto, che comprende Alameda, Contra Contee di Costa, Marin, San Francisco, San Mateo, Santa Clara e Napa, nonché porzioni delle contee sud-occidentali di Solano e sud di Sonoma.

La nuova politica prende di mira gli ossidi di azoto (NOx), sostanze inquinanti che sono un sottoprodotto della combustione e che secondo i funzionari distrettuali causano danni sia alla qualità dell'aria che alla salute. Reagiscono anche con altri prodotti chimici presenti nell'aria per formare particolato fine (PM 2,5) e ozono, secondo il personale del distretto aereo. Entrambi questi inquinanti sono nocivi se inalati, afferma un rapporto del distretto aereo. Il personale stima che la politica potrebbe ridurre le riduzioni delle emissioni di NOx di 3.236 tonnellate all'anno.

Phil Martien, direttore della divisione di valutazione e modellizzazione e inventario del distretto, ha affermato che la riduzione delle emissioni di particolato fine porterebbe significativi benefici per la salute, in particolare in aree come la zona est di San Francisco, le città nella East Bay e parti di San Jose. Ha osservato che queste aree hanno anche la più alta concentrazione di persone di colore e che queste popolazioni trarrebbero maggiori benefici dalla politica proposta.

"Stiamo parlando di particelle che hanno un diametro inferiore a 2,5 micrometri", ha detto Martien al consiglio durante la riunione del 15 marzo. "Possono penetrare in profondità nei polmoni e persino attraversare il confine aria-sangue causando un lungo elenco di impatti sulla salute, inclusa la mortalità prematura".

Per i sostenitori della nuova politica, i benefici per la salute sono fondamentali. Il distretto aereo stima che la riduzione del PM2,5 secondario, derivante da reazioni chimiche con altri NOx, eviterebbe da 23 a 52 morti all'anno e circa 71 nuovi casi di asma all'anno, secondo un rapporto dell'ufficiale esecutivo Philip Fine . Se si include il PM2,5 primario, emesso direttamente dagli apparecchi, si prevede che la politica eviterà circa 37-85 morti premature all’anno e circa 110 nuovi casi di asma ogni anno e farà risparmiare tra i 400 e gli 890 milioni di dollari in termini di salute. costi di cura.

Vicki Veenker, membro del consiglio comunale di Palo Alto, che rappresenta la contea di Santa Clara nel consiglio del distretto aereo, ha dichiarato in un'intervista di essere entusiasta di votare per la nuova politica, citando i suoi benefici per la salute e l'ambiente. Ha detto di essere stata particolarmente convinta dai medici e dagli studenti delle scuole medie che hanno testimoniato sugli impatti dell'inquinamento sulla salute.

"Essere in grado di ridurre i costi del sistema è enorme", ha detto Veenker a questa testata giornalistica. "Ma avere anche il vantaggio collaterale di ridurre le emissioni di gas serra e allinearsi ai nostri obiettivi climatici è vantaggioso per tutti. Ci sono preoccupazioni controbilancianti, ma queste preoccupazioni non sono ragioni per non farlo. Queste sono ragioni per assicurarci che fallo bene."

Il supervisore della contea di San Mateo Ray Mueller, ex membro del consiglio comunale di Menlo Park, aveva una visione diversa. Essendo l'unico membro del consiglio distrettuale dell'aria ad essersi astenuto, Mueller ha citato l'elevato impatto che le nuove regole avrebbero sui consumatori, in particolare su quelli che non hanno diritto all'assistenza finanziaria quando hanno bisogno di sostituire un forno o uno scaldabagno.